youtube 32x32  twith 32x32
Menu

Quest’estate a correre la staffetta, passandosi di mano la “torcia olimpica” per accendere il nuovo anno scolastico al Martini, sono i quattordici studenti che hanno ottenuto il massimo dei voti all’esame di stato.

Tutti gli indirizzi ci hanno regalato delle soddisfazioni: il liceo economico sociale con Marlene Nardelli e Gabriele Toscana, il tecnico economico con Emina Muratovic, il liceo scientifico sportivo con Fabiana Zanon, Erica Mascotti e Anna Lorenzoni, il tecnologico con Francesco Saltarel, il liceo scientifico delle scienze applicate con Camilla Filippi e il liceo scientifico internazionale quadriennale con Giorgio Iob, Nicolò Battocletti, Lorenza Demicheli, Giorgia Lorengo, Riccardo Licata e Angela Rampanelli, che ha conquistato anche la lode.

I risultati dei primissimi diplomati al liceo in quattro anni confermano che è stato lungimirante decidere tale sperimentazione, investendo in formazione dei docenti e innovazione.

Abbiamo chiesto a questi brillanti studenti qual è stato il loro segreto per arrivare all'esame di stato con una preparazione così solida, cos'hanno in programma per il futuro e quali sono, a loro avviso, i punti di forza del Martini.Quasi tutti ritengono che il segreto per arrivare preparati all’esame di stato sia l’impegno profuso con costanza durante l’anno, se non lungo l’intero percorso scolastico. C’è chi riconduce il risultato brillante a un metodo di studio rigoroso o innovativo (active recall), a uno studio cooperativo, alla capacità di concentrarsi, alla motivazione, alla curiosità d’imparare, alla propensione a mettersi in gioco, alla chiarezza che scaturisce spiegando i concetti ai propri compagni, allo spirito di sacrificio, alla capacità d’organizzarsi, alle mille opportunità di crescita personale e culturale offerte dalla scuola, al supporto della famiglia e degli amici, alla forza di volontà o a un momento di relax alla vigilia dell’esame. C’è chi sostiene che per raggiungere un buon risultato, più che la preparazione conti la grinta con cui si affronta l’esame, la consapevolezza del significato dell’esame per sé e la libertà dall’esito. Il futuro di questi ragazzi è rappresentato da una vasta gamma di percorsi universitari e non solo. C’è chi sceglierà di frequentare Scienze della formazione primaria, Gestione aziendale, Ingegneria Aeronautica, Ingegneria per l'ambiente e il territorio, Ingegneria fisica, Medicina, Scienze politiche e relazioni internazionali alla Bocconi, Informatica, Fisica nucleare. C’è chi proseguirà gli studi nel campo della moda. Qualcuno, per coronare il proprio sogno, ha in programma di frequentare dei corsi di lingua tedesca e contemporaneamente lavorare in area tedescofona. Qualcun altro si prende ancora qualche settimana per decidere quale strada intraprendere.

Tra i punti di forza del Martini annoverati dagli intervistati ci sono la bellezza e la modernità della struttura con i suoi laboratori all’avanguardia e le sue attrezzature, la propensione all’innovazione tecnologica, la varietà degli indirizzi, la presenza di indirizzi particolari e di un corso quadriennale nella sua offerta formativa, il “dialogo” fra i vari indirizzi, la competenza e la professionalità dei docenti, la completezza e l’innovatività della preparazione garantita agli studenti, la possibilità di utilizzare un device a scopo didattico in classe, la scelta di svolgere le lezioni in ambienti diapprendimento dedicati, la didattica interattiva e coinvolgente, l’introduzione al lavoro in team, la ricchezza di attività extracurricolari e di progetti proposti, l’organizzazione di attività all'estero, la capacità dell’Istituto di mettersi in gioco, l’attenzione agli studenti, che vengono sempre ascoltati e messi al centro delle varie iniziative (sportive, culturali e sociali), la buona relazione tra docenti e studenti, il clima giovanile, la disponibilità di tutto il personale, il dinamismo della Dirigente vera artefice e promotrice di innovazione e progresso, l’eccellente organizzazione generale, la grande efficienza nella gestione della DaD, la tempestività nella comunicazione.

Qui di seguito e a questo link https://drive.google.com/file/d/1jSBZrQU8OYVf82Vz9H1WVFLD2wVrUT18/view?usp=sharing potete trovare i volti e le interviste integrali ai nostri “tedofori”. Buona lettura!

Allegati:
Scarica questo file (Interviste ai centoni 2021.pdf)Interviste ai centoni 2021.pdf[ ]1048 kB